La terapia occupazionale nella riabilitazione

La terapia occupazionale nella riabilitazione

La terapia occupazionale (TO) è una disciplina riabilitativa che utilizza la valutazione e il trattamento per sviluppare, recuperare o mantenere le competenze della vita quotidiana e lavorativa quando queste vengono compromesse o alterate. Proprio per questo motivo, il prenderci cura della persona, risiede nell’essenza del nostro lavoro. Il nostro obiettivo è di aiutare le persone nelle loro autonomie quotidiane, in tutti gli ambiti, a vantaggio di un miglioramento della loro qualità della vita, promuovendo la salute ed il benessere attraverso attività occupazionali utili al potenziamento delle loro abilità residue o potenziali.

L’occupazione è il fine ma anche il mezzo attraverso il quale si cerca di modificare le funzioni corporee della persona (capacità motorio-sensoriali, percettivo-cognitive, emotivo-relazionali). Nel privilegiato processo riabilitativo, si utilizza il fare e le molteplici attività  della vita quotidiana, attraverso un intervento individuale e di gruppo, coinvolgendo la globalità della persona con lo scopo di migliorarne l’adattamento fisico, psicologico e sociale.

Nel partecipare alla valutazione delle competenze e degli apprendimenti della persona, non ci si limita alla somministrazione di test specifici, ma anche all’osservazione degli ambienti nei quali la persona vive, per valutare la presenza di eventuali barriere architettoniche e trovare, successivamente, la soluzione più adeguata alle esigenze individuali.

Ogni persona viene attivamente coinvolta nel processo terapeutico e i risultati della Terapia Occupazionale sono diversificati e misurati in termini di partecipazione o di soddisfazione derivata dalla partecipazione. Non ci si prende cura solo del paziente, ma anche dei familiari e dei caregiver, aiutandoli nel trovare un modo diverso di relazionarsi con la persona in carico, in modo da favorirne l’autonomia. La terapia occupazionale si mette al servizio della persona, rimandando a loro il potere decisionale: mettono a disposizione le proprie competenze mediche, psicologiche, cognitive, sociali e tecniche e sostengono la persona nella scelta degli obiettivi e della forma di trattamento da loro maggiormente condivisa. Infine, partendo dal presupposto che la partecipazione possa essere sostenuta o limitata dall’ambiente fisico, sociale, attitudinale e legislativo, la pratica della T.O. può essere rivolta a cambiare aspetti dell’ambiente per incrementare la partecipazione.



Questo sito fa utilizzo di cookie, accetta per continuare la navigazione maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi